ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > News > TELEFONIA: RIVOLUZIONE NEI RIMBORSI

TELEFONIA: RIVOLUZIONE NEI RIMBORSI

Stavolta l’Autority delle Comunicazioni è stata di parola: aveva promesso una delibera che chiarisse per tutti i gestori telefonici, e una volta per tutte, gli importi degli indennizzi a favore degli utenti danneggiati, e la normativa è già operativa da maggio 2010.

La delibera finalmente mette la parola fine ai rimborsi zero per tutti i consumatori che lamentavano una serie di comportamenti illegittimi e negligenti delle aziende telefoniche: dalle ritardate attivazioni alle mancate portabilità, dai guasti non riparati alle sospensioni indebite, e via dicendo.

Adesso c’è totale chiarezza e, anche se non tutti gli importi decisi ci trovano d’accordo, va detto che l’Autority ha preso di petto il problema ed ha aumentato notevolmente la tutela a favore dei consumatori, specie se si pensa che vi erano delle aziende, come TeleTu, H3G o Tiscali, che non concedevano mai un centesimo ai clienti vessati.

Polidream Assoutenti ha preparato una tabella sintetica ed esplicativa della casistica e degli indennizzi previsti.

ATTIVAZIONE OMESSA O RITARDATA: € 7,50 al g. (€ 15,00 affari)

SERVIZIO SOSPESO O CESSATO: € 10,00 al g. (minimo € 100,00)

INTERRUZIONE O GUASTO SERVIZIO: € 5,00 al g.

MALFUNZIONAMENTO SERVIZIO: € 2,50 al g.

PORTABILITA’ OMESSA O RITARDATA: € 5,00 al g. (€ 10,00 affari)

TARIFFE E SERVIZI NON RICHIESTI: € 1,00 al g. (minimo € 50,00)

PERDITA NUMERAZIONE: € 100,00 per ogni anno di precedente utilizzo (€ 400,00 affari)

INSERIMENTO IN ELENCO OMESSO OD ERRATO: € 200,00 all’anno (€ 800,00 affari) 

RISCONTRO AI RECLAMI MANCATO O RITARDATO: € 2,00 al g. (minimo € 20,00 max € 400,00)

Questo significa, per fare qualche esempio, che chi ha avuto la solita attivazione di un contratto non richiesto e l’ha dovuto subire per 6 mesi, avrà diritto a circa 200 euro di rimborso; oppure, chi è stato cessato erroneamente per un mese, avrà un rimborso di 300 euro; o, infine, un’azienda omessa in elenco per due anni, avrà un indennizzo di 1.600 euro; e via dicendo.

Adesso si tratta di far sapere a tutti i consumatori l’esistenza di questi sacrosanti diritti, frutto delle nostre decennali battaglie, perchè è ovvio che le aziende telefoniche contano, come al solito, sulla disinformazione, tanto più che nessun telegiornale ha dato questa importantissima notizia (la cosa non ci stupisce, visto che le stesse aziende foraggiano tutte le televisioni, con i loro spot pubblicitari!).

Proprio a tale scopo in questi mesi Polidream Assoutenti informerà nelle piazze di Puglia e Basilicata tutti i consumatori, mediante apposite postazioni, con tatzebao, guide e volantini esplicativi.

SAPERE E’ SEMPRE POTERE!

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto