ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > News > POSTE – CONSUMATORI, CONVENTION 2010

POSTE – CONSUMATORI, CONVENTION 2010

Si svolgono il 27 e il 28 ottobre, a Bari e a Matera, le due conventions per Puglia e Basilicata fra Poste Italiane e le associazioni dei consumatori, fra cui Polidream Assoutenti, che ringrazia Poste Italiane per l’ennesima occasione di concertazione.     

Ovviamente, le problematiche sul tappeto sono ancora tante, molte delle quali ancora uguali a quelle delle precedenti conventions: noi  le sottoporremo alla Dirigenza delle Poste, al fine di fungere da stimolo propositivo per la loro risoluzione. Eccole, in sintesi:

 

RITARDATI/MANCATI RECAPITI: il problema permane e causa spesso e volentieri gravi disagi, fra cui soprattutto improvvise disattivazioni di utenze, a causa del mancato recapito sia delle fatture che degli avvisi di sospensione; per quanto riguarda la consegna della posta, noi continuiamo a proporre che si faccia anche di sera, in modo che i portalettere reperiscano i destinatari e non si assista più alle “processioni dei cartolinari” presso gli uffici postali.

 

TOPONOMASTICA: resta un grande e irrisolto problema, per il quale già l’anno scorso avevamo proposto un quadro normativo, anche locale, che dia più certezze e più garanzie sia al cittadino che alle Poste. E questo lo si può fare con la deliberazione di una Carta Comunale dei Consumatori, trasposizione su base locale del Codice del Consumo e della normativa regionale sui diritti dei consumatori, che elimini alla radice queste problematiche e che preveda espressamente dei ristori all’utenza da parte dell’Ente inadempiente. Peraltro, questo che è stato un ns. vecchio pallino e cavallo di battaglia, ormai è diventato legge, con l’art. 2 comma 461 della Finanziaria 2008, l’ennesima buona norma che rischia di cadere nel dimenticatoio! Diventa pertanto necessario, da parte di tutte le aziende che erogano servizi di pubblica utilità su ogni territorio comunale, fra cui Poste Italiane, supportare questa ns. richiesta nei confronti degli Enti Locali.

 

SERVIZI BANCOPOSTA: riteniamo che vadano migliorate le modalità di vendita e gli stessi prospetti informativi del comparto degli investimenti, sui quali continuiamo a raccogliere varie lamentele.

 

PACCHI: molti reclami, e relative procedure di conciliazione, vertono sul deterioramento o sul mancato/ritardato recapito dei pacchi; urge intervenire sulla “filiera”, tenuto conto che i costi stanno salendo e che tale modalità di commercializzazione si espanderà ancora di più nei prossimi anni, con l’inevitabile sviluppo dell’e-commerce.

 

INFORMAZIONE DEL CONSUMATORE: va attuata, secondo noi, con una maggiore sinergia fra Poste ed associazioni, utilizzando gli stessi sportelli delle associazioni dei consumatori, ormai numerosi e spalmati su tutto il territorio, per campagne di educazione e di informazione sui servizi postali, sulle varie problematiche ad essi legate e sulle modalità conciliative di risoluzione delle controversie, ma anche per il monitoraggio della “customer satisfaction”.

 

FORMAZIONE PROFESSIONALE: riteniamo che nei corsi di formazione per i Vs. operatori vadano coinvolte maggiormente le associazioni dei consumatori, che possono dare il loro apporto professionale anche nei percorsi formativi, improntandoli ad una maggiore attenzione alle questioni consumeristiche e alle norme ad esse connesse.

 

PROCEDURA DI CONCILIAZIONE: funziona benissimo, anche se vi sono ancora delle lacune, soprattutto nell’impreparazione in merito da parte di alcuni uffici territoriali, nella scarsa informazione degli utenti (ma in questo siamo colpevoli anche noi!), nei tempi ancora un po’ lunghi per la definizione della controversia, nell’ambito d’applicazione, che secondo noi dovrebbe essere allargato ad ogni tipo di problematica, e nel massimale di 500 euro, che in taluni casi si rivela esiguo.

 

UFFICI OBSOLETI E/O INSUFFICIENTI: vi sono ancora molte sedi postali molto vecchie, alcune anche pericolose perché realizzate in amianto, e carenze di sportelli in realtà comunali che hanno visto crescere la popolazione e/o la domanda dei servizi postali; proponiamo l’istituzione di un tavolo di concertazione, al fine di individuare i punti di crisi, in modo da risolvere anche questo problema.

                                         

                                             
 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto