ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > News > CASO 899: RIDE IL TELEFONO!

CASO 899: RIDE IL TELEFONO!

Nella prima seduta di conciliazione fra Assoutenti e Telecom, svoltasi il 27/11/2006 a Bari, gli utenti hanno avuto ragione: tutti gli importi relativi alle telefonate ai numeri speciali 899 sono stati completamente azzerati!

Ricordiamo, il caso riguarda intere cittadine, come Polignano a Mare e Sammichele di Bari, e si va estendendo a macchia d’olio in tutta la Provincia di Bari: la quasi totalità degli utenti, persino gli ultraottantenni e chi in casa non ci è stato per mesi, si è vista recapitare fatture della Telecom con “strane” telefonate alla numerazione speciale 899, dell’importo di euro 15,00 cadauna.

Quindi i consumatori hanno vinto, la Telecom ha accolto le nostre richieste. Ma attenzione, per giungere a tale risultato occorre attivare la procedura di conciliazione dopo aver esaurito la prima fase del reclamo, ovviamente con l’assistenza di un’associazione di consumatori.

Questa procedura amichevole di risoluzione della controversia può essere attivata anche da chi ha erroneamente pagato e intende chiedere rimborso, da chi ricevuto esito negativo al reclamo e da chi si è limitato ad effettuare solo il pagamento della bolletta per differenza.

Peccato che la Telecom continui a fare la politica dei due forni: in sede di conciliazione mostra il suo volto umano e disponibile nei confronti degli utenti, invece nelle risposte ai reclami e in quelle degli operatori 187 minaccia solo disattivazioni e operazioni di recupero credito in caso di mancato pagamento, omettendo completamente di informare circa la procedura di conciliazione e ledendo i diritti dei consumatori previsti all’art. 2 del Codice Unico del Consumo ( D.L. 206/05 ).

La Telecom dovrebbe, invece, non solo informare più correttamente i propri clienti, ma anche chiedere scusa pubblicamente per il disagio arrecato agli utenti, anche perché le sue stesse indagini interne sul fenomeno di pirateria del 899 non hanno ancora condotto alcun esito.

Su questo fronte la nostra associazione sta sollecitando anche la Polizia Postale di Bari ad informare tutti gli utenti sull’andamento delle loro indagini, visto che il fenomeno sta prendendo piede anche a Monopoli, Castellana, Conversano e altri comuni: i consumatori hanno diritto ad essere tutelati e a sapere chi li truffa!

Intanto proprio oggi si sta svolgendo un incontro nazionale fra le associazioni dei consumatori e Telecom, proprio per risolvere alla radice il problema, e fra i punti in discussione vi è quello nostro di rivedere la normativa, disattivando i numeri speciali per tutti gli utenti e attivandoli solo per chi li richiede.

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto