ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > Monitoraggio Servizi Pubblici

Monitoraggio Servizi Pubblici

LA LOCANDINA DELL’OSSERVATORIO SERVIZI PUBBLICI BASILICATA

rilevazione_federconsumatori_3 

IL PROGETTO “Qualità dei servizi elargiti, protocolli di intesa con gli enti erogatori legge N.244/2007“, nell’ambito del programma generale di intervento “LA BASILICATA IL CIBO E LA QUALITA’ DEI SERVIZI PER LA TUTELA DEL CONSUMATORE”, ha istituito un Osservatorio sulle Carte dei Servizi Pubblici, ai sensi della legge 244/2007, col compito di mappare tutte le Carte dei Servizi delle aziende appaltatrici nei diversi settori (rifiuti, refezione scolastica, trasporto pubblico, etc.), per evidenziare qualità e carenze, con l’obiettivo di trasformare le stesse in Carte della Qualità dei Servizi.

 

LETTERA INVIATA AI 12 COMUNI LUCANI COINVOLTI DAL PROGETTO

Qualità dei servizi elargiti, protocolli di intesa con gli enti erogatori legge N.244/2007“, nell’ambito del programma generale di intervento “LA BASILICATA IL CIBO E LA QUALITA’ DEI SERVIZI PER LA TUTELA DEL CONSUMATORE”

Ai Sindaci/Assessori e Dirigenti di Settore (mensa scolastica, smaltimento rifiuti, ecc. ) dei Comuni di:

MATERA – PISTICCI – FERRANDINA – MONTESCAGLIOSO – BERNALDA – POLICORO (MT)

POTENZA – LAURIA – MELFI – VENOSA – RIONERO IN VULTURE – LAVELLO (PZ)

li_________________

Oggetto: Osservatorio Carta dei Servizi Pubblici di Qualità per inserimento Legge 244/2007 Art. 2 comma 461 

In riferimento all’Intervento “Qualità dei servizi elargiti, protocolli di intesa con gli enti erogatori legge N.244/2007” MAP 7 Basilicata, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e promosso dalla Regione Basilicata, con particolare attenzione agli standard qualitativi dei servizi pubblici locali, la Polidream Unione Consumatori federata Assoutenti e la Federconsumatori Basilicata

PREMESSO CHE

  • ad oggi nessun Bando di riferimento ai servizi pubblici erogati in questo Comune ha inserito la Legge 244/2007 – Art. 2 comma 461;
  • ad oggi nessuna Carta dei servizi della Qualità è stata redatta con le associazioni dei consumatori, nonché le modalità per proporre reclamo e adire le vie conciliative;
  • ad oggi non è stato avviato nessun tavolo di concertazione tra le parti coinvolte dagli stessi servizi pubblici (dirigenti di settore, aziende erogatrici il servizio e associazioni dei consumatori), per meglio definire i tempi e le modalità di attuazione del monitoraggio previsto dalla normativa;
  • non è stato fissato l’indennizzo automatico per la violazione degli standard;
  • non è stata garantita nella programmazione della spesa per i servizi pubblici, nei capitolati di gara e nei contratti di servizio,la copertura degli oneri connessi alle attività di cui alle lettere b),c) e d) dell’art. 2 c. 461, della Legge 244/2007;
  • Le presenti Associazioni si impegnano ad elaborare con la pubblica amministrazione le “Linee guida per la stesura e l’approvazione delle Carte dei servizi di Qualità” revisionate dalle presenti associazioni, da offrire alle aziende erogatrici mediante i bandi di gara, formulate anche in considerazione delle diverse specificità dei territori e delle diverse esigenze dei cittadini residenti;

CHIEDONO

agli assessori/dirigenti di settore dei diversi servizi pubblici l’applicazione della suddetta normativa nei bandi di gara in corso e nei successivi, nonché copia delle Carte dei servizi delle diverse aziende appaltatrici, al fine di poterle analizzare e integrare.

I risultati di tale studio saranno inseriti nella Banca dati dell’Osservatorio “Carta dei servizi pubblici di Qualità” e pubblicati sui siti delle rispettive Associazioni, nonché sul sito della Regione Basilicata.

E’ possibile inviare la suddetta documentazione richiesta via mail ai seguenti indirizzi:

info@polidream.org – polidream@messaggipec.it

federconsumatoribasilicata@gmail.com – federconsumatoribasilicata@pec.basilicatanet.it

In attesa di un Vs. riscontro, porgiamo distinti saluti.

Il  Presidente Polidream AssoutentI – Angela Mannarini

Il Presidente Federconsumatori – Rocco Ligrani

REALIZZATO NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA GENERALE DI INTERVENTO DELLA REGIONE BASILICATA CON L’UTILIZZO DEI FONDI DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – RIPARTIZIONE 2015

 

 

Il cittadino protagonista dei servizi pubblici

Oggi è possibile grazie ad una norma amica dei consumatori-utenti

Legge Finanziaria 2008 –  N. 244/2007  Art . 2 comma 461

Una legge che dà voce a chi i servizi li utilizza e li paga

 Campagna di informazione rivolta ai cittadini, ai Comuni e alle Aziende coinvolte nell’erogazione dei servizi pubblici

La Polidream unione consumatori, federata Assoutenti, attraverso la Campagna di informazione denominata “Monitoraggio servizi pubblici”, intende far conoscere ai cittadini-consumatori-utenti, alle pubbliche amministrazioni e alle Aziende coinvolte nell’erogazione dei servizi pubblici una legge che dà voce a chi i servizi li utilizza e li paga:

Legge Finanziaria 2008 –  N. 244/2007  Art . 2 comma 461

Norma oggi ancora inapplicata in moltissimi Comuni italiani. L’obiettivo quindi dell’intero progetto è quello di garantirne la sua applicazione.

Rapporto Comuni e Associazioni consumatori

La novità più significativa introdotta da tale norma è rappresentata dal coinvolgimento delle associazioni dei consumatori e degli stessi cittadini nella determinazione e nel controllo degli standard di funzionamento dei servizi pubblici. Alle amministrazioni coinvolte pertanto viene chiesto di applicare la norma con una delibera di giunta comunale e di indicare un funzionario che svolga le funzioni di tutor e che costituirà la persona di riferimento per il monitore-associazione consumatori, ai fini dell’acquisizione dei dati utili per l’azione di monitoraggio. Per facilitare la relazione con i tutor, questi dovranno partecipare all’incontro di formazione preliminare e di presentazione del progetto.

La finalità, dunque, è assicurare che le prestazioni dei servizi soddisfino i bisogni dei cittadini, attraverso un incremento della qualità delle prestazioni.

Una piccola rivoluzione nei rapporti fra cittadini ed amministrazioni locali che, però, non può realizzarsi da sola o per l’esclusivo impegno di queste ultime. E’ indispensabile un impegno straordinario del mondo dell’associazionismo civico e di quanti abbiano la volontà di contribuire a definire i percorsi e le modalità affinché questa piccola rivoluzione si realizzi concretamente.

Allora che aspetti? Chiedi al tuo Comune di applicare nel più breve tempo possibile il “comma 461”

Conosciamo Il comma 461, art. 2 della legge finanziaria 2008 –  n. 244/2007

461. Al fine di tutelare i diritti dei consumatori e degli utenti dei servizi pubblici locali e di garantire la qualità, l’universalità e l’economicità delle relative prestazioni, in sede di stipula dei contratti di servizio gli enti locali sono tenuti ad applicare le seguenti disposizioni:
a) previsione dell’obbligo per il soggetto gestore di emanare una “Carta della qualità dei servizi”, da redigere e pubblicizzare in conformità ad intese con le associazioni di tutela dei consumatori e con le associazioni imprenditoriali interessate, recante gli standard di qualità e di quantità relativi alle prestazioni erogate così come determinati nel contratto di servizio, nonché le modalità di accesso alle informazioni garantite, quelle per proporre reclamo e quelle per adire le vie conciliative e giudiziarie nonché le modalità di ristoro dell’utenza, in forma specifica o mediante restituzione totale o parziale del corrispettivo versato, in caso di inottemperanza;
b) consultazione obbligatoria delle associazioni dei consumatori;
c) previsione che sia periodicamente verificata, con la partecipazione delle associazioni dei consumatori, l’adeguatezza dei parametri quantitativi e qualitativi del servizio erogato fissati nel contratto di servizio alle esigenze dell’utenza cui il servizio stesso si rivolge, ferma restando la possibilità per ogni singolo cittadino di presentare osservazioni e proposte in merito;
d) previsione di un sistema di monitoraggio permanente del rispetto dei parametri fissati nel contratto di servizio e di quanto stabilito nelle Carte della qualità dei servizi, svolto sotto la diretta responsabilità dell’ente locale o dell’ambito territoriale ottimale, con la partecipazione delle associazioni dei consumatori ed aperto alla ricezione di osservazioni e proposte da parte di ogni singolo cittadino che può rivolgersi, allo scopo, sia all’ente locale, sia ai gestori dei servizi, sia alle associazioni dei consumatori;
e) istituzione di una sessione annuale di verifica del funzionamento dei servizi tra ente locale, gestori dei servizi ed associazioni dei consumatori nella quale si dia conto dei reclami, nonché delle proposte ed osservazioni pervenute a ciascuno dei soggetti partecipanti da parte dei cittadini;
f) previsione che le attività di cui alle lettere b), c) e d) siano finanziate con un prelievo a carico dei soggetti gestori del servizio, predeterminato nel contratto di servizio per l’intera durata del contratto stesso.

Cosa si intende per servizio pubblico locale?

Si intende qualsiasi attività che si concreta nella produzione di beni e servizi in funzione di un’utilità per la Comunità locale non solo in termini economici ma anche ai fini di promozione sociale.

Vediamo i servizi pubblici locali interessati dal  “comma 461”

Settori di riferimento:

Trasporti – ambiente – energia – sociale e salute – cultura/sport – altri servizi – servizio custodia cani randagi e servizi veterinari

Il ruolo delle associazioni dei consumatori e dei cittadini attivi  

Con l’applicazione della norma

–         alle associazioni dei consumatori viene affidata la stesura delle Carte di qualità dei servizi; la verifica dell’efficacia dei servizi stessi e il monitoraggio del rispetto degli standard stabiliti nei contratti di servizio e delle relative tariffe;

–         ad ogni singolo cittadino viene garantita la partecipazione nella fase della valutazione degli standard di  qualità , attraverso osservazioni e/o semplici segnalazioni da rivolgere alle associazioni dei consumatori che avranno il compito di adire le vie conciliative in caso di controversie.

 

Breve scheda su  comma 461  art. 2 della Legge Finanziaria 2008 – Legge. N.244/2007:

I – Viene stabilito, al comma 461, “che gli Enti locali, in sede di stipula dei contratti di servizio, sono tenuti ad applicare particolari regole: carta della qualità dei servizi, consultazione con le Associazioni consumatori, monitoraggio di qualità, ecc”.

II – Quanto disposto evidenzia l’obbligo per gli Enti locali di:

  1. Emanare e pubblicizzare una Carta della qualità dei servizi, contenente standard di qualità e quantità del servizio e modalità di accesso alle informazioni e procedure di reclamo per il cittadino.
  2. Consultare obbligatoriamente le Associazioni dei consumatori ed utenti.
  3. Verificare periodicamente l’adeguatezza dei parametri qualitativi e quantitativi del servizio con la partecipazione delle Associazioni dei consumatori ed utenti.
  4. Elaborare un sistema di monitoraggio permanente rispetto ai parametri fissati nel contratto di servizio.
  5. Istituire una sessione annuale di verifica circa il funzionamento dei servizi, con i gestori dei servizi e le Associazioni dei consumatori.
  6. Promuovere le attività previste ai punti b,c e d, finanziate con un prelievo a carico dei soggetti erogatori del servizio, predeterminato nel contratto di servizio.

 

 

Schema intervento stato di attuazione della norma

COSA DOBBIAMO RILEVARE:

Quanto previsto dal comma 461 delle legge finanziaria 2008  alla data del 31 dicembre 2010, ovvero su :

    a) Esistenza, alla data suddetta, di  Carta della qualità dei servizi, redatta e pubblicizzata in  

             conformità ad intese con Associazioni dei consumatori e delle imprese, contenente:

         -standard di qualità e quantità

                -modalità accesso informazioni e reclamo e procedure conciliative e giudiziarie e di ristoro parziale o  

                     totale                                    

b)      Modalità di attuazione alla data suddetta, della Consultazione obbligatoria associazioni

                 consumatori

c)      Modalità di attuazione alla data suddetta, della  verifica periodica, con la partecipazione associazioni dei consumatori ed utenti, dell’adeguatezza parametri qualitativi e quantitativi del servizio ;

d)      Modalità di attuazione alla data del  suddetta, del sistema monitoraggio permanente del  rispetto parametri fissati nel contratto di servizio

e)     modalità di attuazione dell’istituzione sessione annuale di verifica funzionamento dei servizi, tra ente locale, gestori dei servizi ed associazioni dei consumatori

f)        Modalità di attuazione alla data del  suddetta, del finanziamento, sancito dal comma 461, delle attività previste ai punti b,c e d, con prelievo a carico dei soggetti erogatori del servizio.

 

Segnalazioni cittadini attivi

La Polidream Assoutenti con la sua rete di sportelli è pronta ad accogliere ogni tipo di segnalazione per il miglioramento dei singoli servizi pubblici locali.

 

Per esporre reclami e segnalazioni , il cittadino potrà scrivere a info@polidream.org

I nostri sportelli su www.polidream.org

Direzione interregionale: Via Falcone, 12 – Polignano a Mare (Ba)

Tel. 0804248362 – e-mail: info@polidream.org  

 

Comuni aderenti all’attuazione della norma:

POLIGNANO A MARE – SERVIZIO RIFIUTI

MODULO RECLAMO/SEGNALAZIONE

 Spettabili TEKNOSERVICE/POLIDREAM

Il/La sottoscritto/a__________________________________________

 nato a ___________________________________ il__________________

e residente in  ____________________________________

alla Via/Piazza____________________________________

Tel.____________________ fax__________________

e-mail_______________________________________

 

                   ESPRIME IL SEGUENTE RECLAMO/SEGNALAZIONE:

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

_____________________________________________________________

 

Chiede che la risposta a questo reclamo sia inviata (indicare l’opzione prescelta tramite crocetta):

 

  • per posta al predetto indirizzo
  • via mail
  • via fax
  • per sms

Data ________________

Firma ____________________________________________________

Dichiaro di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art.13 del D.Lgs. 196/03, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.

 

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto