ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > Lo sportello del consumatore > Pubblica amministrazione > COMPRAVENDITA IMMOBILI: TASSE IN AUMENTO

COMPRAVENDITA IMMOBILI: TASSE IN AUMENTO

Dal 6 luglio scorso, con l’entrata in vigore del Decreto Bersani, cambiano le regole per chi compra o vende casa.

E soprattutto cambiano le imposte, che ovviamente salgono.

Innanzitutto, all’atto della stipula del contratto deve accompagnarsi obbligatoriamente un atto notorio, nel quale le parti dichiarano il prezzo effettivo dell’immobile, le modalità di pagamento, l’eventuale presenza di un mediatore e le sue provvigioni.

Ma la modifica più importante riguarda il valore sul quale si pagano le imposte: non è più il valore catastale, ma l’effettivo prezzo pattuito fra le parti.

Sappiamo benissimo che finora il valore segnato nell’atto notarile era di gran lunga più basso di quello reale; adesso non sarà più possibile farlo.

L’aumento fiscale consistente è controbilanciato dalla riduzione delle tariffe notarili e dalla detrazione delle spese per gli intermediari.

Ma sono solo palliativi, perchè i costi notarili sono praticamente incontrollabili, e le detrazioni per i mediatori sono previste per un massimo di 1.000 euro, il che riduce il risparmio d’imposta a soli 190 euro.

Insomma, un’operazione di "togli e metti" che nasconde un appesantimento fiscale sugli immobili.

Tanto per cambiare!

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto