ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > Lo sportello del consumatore > Pubblica amministrazione > BILANCI COMUNALI, LE NOSTRE PROPOSTE

BILANCI COMUNALI, LE NOSTRE PROPOSTE

E’ tempo di bilanci per gli enti locali, e la Polidream Assoutenti sottopone all’attenzione dei vari Comuni alcune proposte per il bilancio di previsione 2011, nell’ottica di una politica di difesa del cittadino-consumatore e dell’ambiente, dell’equità fiscale e dell’ottimizzazione delle risorse, dato il momento di ristrettezza economica, di taglio dei fondi centrali agli enti locali e dell’incertezza frutto del nascente federalismo amministrativo.

                            

                             Le elenchiamo, schematicamente e sinteticamente:

 

CONSUMI ED UTENZE

         Delibera sui diritti dei consumatori, trasposizione su base locale del Codice del Consumo (D.L. 206/05) e della L.R. 12/06;

         istituzione dell’Osservatorio Prezzi, Qualità e Sviluppo Sostenibile, ai fini del contenimento dei prezzi, di una migliore qualità delle merci e dei servizi e di una qualificazione ambientale dell’offerta economica;

         adozione della Carta della Qualità dei Servizi comunali;

         applicazione della Legge 244/2007 art. 2 comma 461 in tema di appalti e contratti;

         istituzione della Procedura di Conciliazione per il contenzioso fra cittadini ed Ente;

         previsione di campagne di educazione ed informazione ai cittadini, tese al risparmio, all’uso oculato delle risorse, al rispetto dell’ambiente e alla responsabilità civica;

         potenziamento dell’Ufficio Turistico col servizio di Tutela del turista;

         proposta di affiliazione del Comune all’Associazione dei Comuni Virtuosi, che punta allo stop del consumo del territorio, a zero rifiuti entro il 2020 e al risparmio energetico, a partire dagli edifici pubblici;

 

 

TRIBUTI – ENTRATE VARIE

         detassazione TARSU per chi effettua raccolta differenziata;

               applicazione TOSAP per commercianti a fasce, distinguendo gli esercizi centrali da quelli periferici;

         aumento TOSAP per passi carrabili, prevedendo però un servizio efficiente di rimozione;

         incentivi, fiscali e di edificabilità, a chi costruisce con criteri e materiali biocompatibili;

 

USCITE VARIE

         lotta ad ogni tipo di spreco, in tema di consumi, contratti, acquisti e gare d’appalto;

         programma di riconversione energetica, privilegiando le fonti rinnovabili (solare, fotovoltaico, eolico), a partire dagli edifici pubblici;

         drastica riduzione della spesa per la raccolta e smaltimento dei rifiuti, puntando non solo sul riciclo e sulla raccolta differenziata porta a porta, ma anche sulla riduzione stessa dei rifiuti e degli imballaggi;

         drastica riduzione delle consulenze esterne;

         drastica riduzione delle spese relative al contenzioso, attraverso l’attivazione della predetta procedura di conciliazione;

         aumento del verde pubblico, con una percentuale di aumento di almeno il 10%;

         previsione negli appalti e in qualsiasi lavoro di riasfalto “integrale” del tratto interessato;

         creazione di piste ciclabili e incentivi all’uso della bicicletta;

         attivazione di bus-navetta;

         previsione di rotatorie nei punti di maggior afflusso veicolare e di maggiore pericolo;

         trasformazione del centro urbano in zona pedonale.
 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto