ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > Lo sportello del consumatore > Pubblica amministrazione > AMMINISTRATIVE 2007: QUELLO CHE CHIEDONO I CONSUMATORI PUGLIESI

AMMINISTRATIVE 2007: QUELLO CHE CHIEDONO I CONSUMATORI PUGLIESI

Ecco le nostre richieste ai futuri amministratori dei Comuni della Puglia.

PARTECIPAZIONE

– trasposizione su base locale del Codice del Consumo (D.L. 206/05) e della L.R. 12/06 sui diritti dei consumatori, con delibera apposita o modifica statutaria;

– formazione di consulte cittadine per ogni assessorato, col compito di dare pagelle semestrali agli amministratori;

– adozione della Carta della Qualità dei servizi comunali;

– istituzione Commissione di Conciliazione per controversie fra cittadini e Amministrazione;

– stesura del Bilancio comunale in modo partecipato, etico e solidale;

– applicazione legge 241/90 e semplificazione e sburocratizzazione azione amministrativa;

– ridiscussione dei Regolamenti e degli orari Comunali, decisi senza parere dell’utenza;

CONSUMI ED UTENZE

– protocolli d’intesa e tavoli di concertazione con assoc. consumatori e categorie commerciali, soprattutto per combattere il caro-prezzi, per applicare le normative sulla trasparenza delle etichette e dei prezzi e per tutelare la salute dei consumatori;

– istituzione dell’Osservatorio Prezzi e Qualità comunale;

– chiusura esercizi commerciali di ristorazione e bar max ore 1,00;

– creazione dell’Ufficio di Tutela del Turista;

– potenziamento della linea ADSL nelle campagne e nelle frazioni

BILANCIO E TRIBUTI

– riduzione del numero degli assessorati (uno ogni 5.000 abitanti);

– istituzione sportello unico delle entrate, gestito da personale comunale;

– appalti, acquisti e contratti con gare telematiche, tese al risparmio e alla qualità;

– lotta ad ogni tipo di spreco, a partire dai consumi e dalle utenze comunali;

– drastica riduzione, fino all’azzeramento, delle consulenze esterne;

– detassazione TARSU per chi effettua raccolta differenziata;

– riduzione ICI per prima casa e per categorie disagiate;

– blocco delle assunzioni di personale, tranne che per la Polizia Municipale

AMBIENTE

– assunzione delibera contro OGM;

– programma di riconversione energetica, privilegiando le fonti rinnovabili, a partire dalle proprietà comunali (Municipio, scuole, etc.) e dalla pubblica illuminazione ex-novo;

– nuova politica sanzionatoria per chi sporca ed inquina;

– piano di difesa del suolo, del territorio, del mare e della costa;

– aumento del verde pubblico, con una percentuale di aumento stabilita per anno;

– creazione del canile sanitario ex Legge 281/91 e L.R. 12/95;

– istituzione dell’Ufficio di Tutela degli Animali, con particolare riguardo al randagismo

SANITA’, SERVIZI SOCIALI E SCUOLA

– attivazione di defibrillatori salvavita in vari punti della città (per es. le farmacie);

– assistenza domiciliare agli anziani e disabili;

– apertura al pubblico delle palestre scolastiche negli orari extrascolastici;

– acquisto armadietti per aule scolastiche, onde risolvere il problema della pesantezza zaini;

– potenziamento bus scolastici e diminuzione tariffe, onde disincentivare uso dell’auto;

LAVORI PUBBLICI – EDILIZIA

– creazione di campi di calcio e sports vari per ogni rione;

– incentivi, fiscali e di edificabilità, a chi costruisce con criteri e materiali biocompatibili;

– eliminazione barriere architettoniche tuttora esistenti.

VIABILITA’ E TRASPORTI

– rideterminazione Piano Urbano del Traffico;

– creazione di piste ciclabili e incentivi all’uso della bicicletta;

– attivazione di bus-navetta, ovviamente ecologici (elettrici o ibridi).

I DIRITTI DEI CITTADINI-CONSUMATORI-UTENTI PASSANO DALL’ACCETTAZIONE DI QUESTE PROPOSTE!

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto