ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > CONSUMO SOSTENIBILE

CONSUMO SOSTENIBILE

LA TUA SPESA TI PREOCCUPA?

LO SPORTELLO DEL CONSUMATORE “SALVASPESA” TI AIUTA!

 Campagna di informazione “Io consumo sano e sostenibile” – Programma Generale di Intervento 2016 della Regione Puglia “informo, Assisto, Tutelo IAT”, realizzato con l’utilizzo dei fondi del Ministero delle Attività Produttive

Attualmente il mercato mette a disposizione del consumatore una crescente vastità di prodotti, la cui composizione spesso mette a rischio la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Diventa importante ed urgente educarsi ad un consumo sano e sostenibile; la scelta dei prodotti o dei servizi deve avvenire non solo in base al prezzo.

 Prima di acquistare il consumatore deve porsi sempre la domanda: “Ciò che sto per scegliere tutela la mia salute e l’ambiente? Garantisce il rispetto dei diritti di tutti  gli esseri viventi coinvolti?

Con la campagna informativa “Io Consumo Sano e Sostenibile” la Polidream Assoutenti intende sviluppare la cultura della consapevolezza e della responsabilità individuale del consumatore, per giungere a fare acquisti sani e sostenibili.

I consigli per gli acquisti sostenibili:

– acquistare prodotti possibilmente a Km zero;

– scegliere i prodotti in funzione dell’impatto ambientale;

– acquistare prodotti senza olio di palma e con farine poco raffinate;

– educarsi ad un’alimentazione vegetariana/vegana

– acquistare prodotti che sono strettamente necessari, non farsi attrarre dai prezzi scontati;

non sottoscrivere contratti di telefonia, idrici, energia, assicurativi, bancari, ecc., senza averli prima letti con attenzione, eviterai così tariffe esose e Aziende/Società poco amiche dell’ambiente.

Questi e altri consigli, ma anche news, tra curiosità, cronaca e novità sui siti www.polidream.org;  www.istitutopuglieseconsumo.it

 

Polidream lancia la petizione: 50% di energia rinnovabile in bolletta

La Campagna informativa “Io Consumo sano e sostenibile” della Polidream Assoutenti si affaccia anche nel campo energetico.

Attualmente sul mercato tantissime sono le Aziende operanti nel settore energetico, che producono ancora una bassa percentuale di energia da fonti rinnovabili, mettendo così a rischio la salute dell’uomo e dell’ambiente. 

Diventa importante ed urgente educarsi ad un consumo sano e sostenibile anche in questo settore.

“Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni.” (Rapporto Brundtland, 1987)

La scelta dell’Azienda  deve avvenire non solo in base al prezzo.

Il consumatore prima di sottoscrivere un contratto deve porsi sempre la domanda: “l’Azienda che sto per scegliere utilizza fonti rinnovabili? E in che percentuale?  

Grazie al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 31 luglio 2009, l’utente ritrova   tali indicazioni nella bolletta; ma molti sono ancora gli utenti che non sanno bene interpretare tali dati. Pertanto  la Polidream invita i consumatori a portare presso i propri sportelli le proprie bollette per ricevere una consulenza gratuita.

Nello stesso tempo la Polidream intende migliorare tale Decreto, poiché lo stesso pur obbligando le aziende del settore energetico ad inserire nel contratto e in bolletta il tipo di fonte energetica, non le invita a produrre energia rinnovabile in percentuale maggiore rispetto alle altre fonti inquinanti, ovvero carbone, gas, petrolio e nucleare.

L’energia da fonte rinnovabile prodotta da acqua, sole, vento e terra è una soluzione alternativa e concreta al consumo di energia da fonte fossile: si tratta di fonti inesauribili, proprio perché hanno la caratteristica di rinnovarsi continuamente, non emettendo CO2, e quindi di non produrre effetti negativi sull’ambiente, non provocando modifiche al clima, né tantomeno variazioni alla temperatura globale della Terra.

Per questo la Polidream lancia una petizione rivolta ai nostri parlamentari europei e alle Regioni, che ha come obiettivo introdurre nel Decreto l’obbligatorietà per le Aziende di  avere un minimo di 50% di fonti rinnovabili.

 Tale proposta nasce durante l’incontro informativo e di studio degli operatori di sportello del 29 Aprile scorso, avente come obiettivo sviluppare iniziative capillari sul territorio per educare il consumatore ad un nuovo modo di consumare.

 È possibile firmare la petizione presso gli Sportelli “Salvaspesa”, direttamente sul sito www.polidream.org  e in diverse piazze comunali.

 Programma Regionale “informo, Assisto, Tutelo IAT”, realizzato con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello  Sviluppo Economico

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto