ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > News > MULTE: IL PROBLEMA NON E’ LA PRESCRIZIONE!

MULTE: IL PROBLEMA NON E’ LA PRESCRIZIONE!

Il governo, chissà perchè chissà per chi, ha abbassato i tempi della prescrizione delle multe da 5 a 2 anni.

Misura che sembra al passo coi tempi, modernizzatrice, antiburocratica. Ma che non risolve i problemi reali delle multe.

Il primo problema è quello degli importi, che raddoppiano dopo 60 giorni appena dalla notifica, e addirittura si triplicano all’arrivo della cartella. Ma a che tasso di interesse corrispondono questi aumenti? Meglio non farlo, il calcolo, altrimenti denunceremmo lo Stato per strozzinaggio ad alto livello!

Il secondo problema riguarda il foro competente: se il cittadino di Bari riceve un verbale a Milano, deve andarsi a difendere nelle aule dei giudici di pace meneghini, con tutto quello che costa in termini di tempo e di danaro!

Il terzo problema interessa l’uso indiscriminato di apparecchiature, come autovelox e photored, da parte delle Amministrazioni Comunali, che così fanno cassa e risolvono i loro problemi di bilancio.

Su tali questioni dovrebbe intervenire il governo, con tre normative facili facili e veramente moderne e rispettose dei diritti dei cittadini:

1) gli interessi sulle multe sono parificati a quelli legali, conteggiando i giorni di ritardo e abolendo le sanzioni 100%;

2) il foro competente diventa quello del cittadino, così come per tutte le controversie che riguardano i consumatori;

3) le apparecchiature elettroniche di rilevazione delle infrazioni devono essere tarate dal S.I.T., fabbricate in modo da non essere manomesse e devono essere usate quasi esclusivamente dalla Polizia Stradale, solo in pochissimi casi dalle Polizie Municipali, e in ogni caso presenziate dagli agenti.

Ovviamente, ai consumatori spetta rispettare il Codice della Strada e non prendere multe!

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto