ConsUmorismo


img_05_big
 
 

Newsletter

Loading...Loading...


Polidream > Lo sportello del consumatore > Poste e Internet > SE L’ASSEGNO VA IN PROTESTO

SE L’ASSEGNO VA IN PROTESTO

PosteItaliane vogliono assomigliare sempre di più ad una banca, ma ha delle procedure che sono ancora notevolmente più farraginose di quelle già complicate degli istituti di credito.

Parliamo del caso di assegni protestati.

Innanzitutto, con PosteItaliane si rischia di essere protestati anche per un solo euro; e inoltre, nei casi di protesto, la pratica di riabilitazione prevista dalla normativa vigente va fatta o a Roma o a Milano!E’ assolutamente indecoroso: con 14.000 filiali sparse in tutt’Italia, questa trafila si fa solo a Roma ladrona o a Milano meneghina!

E noi meridionali, esistiamo per la Posta?

 

Elenco delle attività commerciali convenzionate

Leggi tutto

Consumatori e benessere degli animali

Leggi tutto

Archivio dei bollettini d'informazione

Leggi tutto